HOME CHI SIAMO VILLE OFFERTE LAST MINUTE REGOLAMENTO CONTATTACI

La sicurezza tua e della tua famiglia è il nostro impegno costante

Clicca qui per essere informato sulle ultime novità

 

Un motivo in più per una vacanza Destination Villas

Da sempre l'impegno costante di Destination Villas è di offrire vacanze all’insegna della tranquillità e del relax nelle nostre ville e case vacanza.

L'attuale situazione pandemica dovuta al coronavirus pone grandi sfide per il turismo e per tutte le persone coinvolte. Noi siamo fermamente convinti che la casa vacanza sia la tipologia perfetta per trascorrere le proprie vacanze in assoluta sicurezza e tranquillità.
Se sulle spiagge non è possibile garantire il rispetto del distanziamento sociale e delle norme di sicurezza, noi abbiamo la soluzione: trascorrere la vacanza in una delle nostre ville esclusive con piscina privata.

La nostra assistenza ai clienti

Dall'inizio della pandemia ci siamo impegnati ad assistere i nostri clienti in modo tempestivo e individuale, aiutandoli a riprogrammare la vacanza.

L`evoluzione del COVID-19 cambia continuamente il quadro normativo ed organizzativo e noi al fine di garantire sempre il miglior servizio possibile ci siamo prontontamente attivati per adeguare le nostre politiche. Le nuove condizioni di cancellazione superflessibili permettono ora ai nostri clienti di poter bloccare subito la casa ideale per le prossime vacanze con la possibilità di modificare/annullare la prenotazione fino a poche settimane prima dell'inizio del soggiorno.

I nostri impegni per la sicurezza

Ci impegniamo a seguire scrupolosamente le linee guida in via di definizione per le vacanze estive con pulizia approfondita e sanificazione degli ambienti prima dell'ingresso dei clienti.

I nostri impegni per l'assistenza prima, durante e dopo la vacanza

Le vacanze di quest'anno non saranno come le altre. Gli spostamenti per la Sardegna potrebbero essere soggetti ad autorizzazioni e certificazioni sanitarie, si prospettano nuovi obblighi per chi si reca al mare e potrebbero essere necessari ulteriori adempimenti per spostarsi lungo l'isola. Forniremo adeguate e tempestive informazioni per non arrivare impreparati all'appuntamento con le vacanze.

Come sempre il nostro personale è a disposizione per fornire agli ospiti tutta l'assistenza di cui dovessero avere bisogno durante il soggiorno.

Anche a vacanza finita il nostro servizio clienti resta a disposizione per qualsiasi necessità dovesse emergere.

Aiutaci a proteggerti

Per garantirti una vacanza sicura abbiamo bisogno anche della tua collaborazione, per questo ti chiediamo di seguire alcuni semplici accorgimenti.

  • Alle operazioni di check-in e check-out è preferibile che sia presente uno solo dei componenti del gruppo.
  • Mantieni sempre il distanziamento di un metro e indossa sempre la mascherina quando ti rechi in un luogo pubblico.
  • In casa, cerca di tenere gli indumenti nella valigia
  • Prima del check-out svuota il frigo, pulisci le stoviglie e la zona cottura, assicurati di non lasciare in giro oggetti personali, deposita la spazzatura negli appositi contenitori.
  • in caso di sintomi riconducibili al COVID-19 comunicacelo tempestivamente e contatta i numeri di emergenza.

 

AGGIORNAMENTI

AGGIORNAMENTO DEL 7 GIUGNO - E' pronto il modulo di registrazione online

Da oggi è operativo il modulo di registrazione online, la cui compilazione è obbligatoria per chiunque si rechi sull'isola. Questo è il link diretto al modulo di registrazione.
Il modulo potrà essere compilato già da un mese prima della partenza. Terminata la compilazione otterrà la ricevuta e un link alla scheda di ricerca, da compilare massimo 2 giorni prima dell'imbarco.

Tutti i passeggeri devono sottoporsi ai controlli della temperatura previsti nei porti/aeroporti.

AGGIORNAMENTO DEL 5 GIUGNO - Anticipata l'apertura di tutte le tratte aeree e navali nazionali

A parziale modifica di quanto precedentemente stabilito, la Regione Sardegna ha ottenuto l'apertura al traffico aereo e navale da qualsiasi porto nazionale. Quindi da oggi non ci sono più limitazioni alle tratte aeree e navali nazionali da/per la Sardegna.
Per i voli e i traghetti provenienti dall'estero bisognerà invece aspettare il 25 giugno. In via eccezionale sono ripresi i collegamenti con la Corsica.

AGGIORNAMENTO DEL 3 GIUGNO - La Sardegna riapre

Con l'emanazione dell'ordinanza n. 27 la regione Sardegna ha stabilito le regole da seguire per chi si reca in Sardegna per le vacanze.

Tutti i passeggeri in arrivo in Sardegna sono tenuti a registrarsi compilando un apposito "modulo A".
Fino al 12 giugno la compilazione potrà essere fatta anche a bordo della nave o dell'aereo.
In seguito dovrà essere fatta seguendo la procedura online o mediante l'app "Sardegna Sicura", in fase di allestimento.
Ciascun passeggero dovrà presentare copia dell'avvenuta registrazione, unitamente alla carta di imbarco e a un documento di riconoscimento.

All'arrivo i viaggiatori dovranno sottoporsi al controllo della temperatura.

E' anche definita la tempistica per l'apertura del traffico navale ed aereo:
- dal 3 giugno sono aperte le tratte navali ed aeree nazionali in servizio di continuità
- dal 13 giugno le tratte nazionali saranno riaperte al traffico normale
- dal 25 giugno saranno riaperte anche le tratte internazionali da/per la Sardegna

AGGIORNAMENTO DEL 28 MAGGIO - Disciplina dell'Accesso alla Spiaggia La Pelosa

Il Comune di Stintino porta avanti il progetto di gestione degli accessi alla Spiaggia La Pelosa, progetto che acquista nuova rilevanza in virtù delle esigenze di distanziamento imposte dall'epidemia Covid-19.
Alla spiaggia potranno accedere al massimo 1500 persone al giorno dietro pagamento di un ticket. I bagnanti potranno fruire dei servizi spiaggia gestiti dal concessionario (uso di docce e servizi igienici, info point, pulizia e gestione dell'arenile, ecc)
L'accesso dovrà essere prenotato sul sito web/app per il quale è prevista l'inizio di operatività verso metà giugno.

AGGIORNAMENTO DEL 18 MAGGIO - Apertura parziale in Sardegna

La fase 2 va avanti anche in Sardegna, con ulteriori allentamenti delle misure di contenimento del contagio.
L'aeroporto di Olbia, come quello di Cagliari, riapre ai voli privati, mentre per l'apertura dell'aeroporto di Alghero bisogna aspettare ancora qualche giorno.

AGGIORNAMENTO DEL 11 MAGGIO - Stintino: prime riaperture autorizzate

Il Comune di Stintino ha autorizzato l'apertura dei servizi alla persona e di alcune attività commerciali.

A partire dall'11 maggio possono riaprire le attività inerenti ai servizi alla persona (come barbieri, parrucchieri ed estetisti) e alcune attività commerciali (vendita di abbigliamento, calzature, gioiellerie, profumerie).

L'accesso e la fruizione dei servizi è soggetto a rigide regole di sicurezza per garantire la sicurezza dei clienti. Le attività di servizi alla persona possono operare solo su appuntamento e al termine di ogni seduta dovranno essere posti in essere interventi di igienizzazione. Per le attività commerciali autorizzate all'apertura sarà possibile accedere rispettando le norme di sicurezza: almento 2 metri di distanza tra le persone, non più di un cliente per ciascun adetto; uso obbligatorio della mascherina e (consigliato) dei guanti.

AGGIORNAMENTO DEL 10 MAGGIO - Stintino è COVID-free

Con la guarigione delle uniche due persone positive (che peraltro non erano cittadini residenti), Stintino è ufficialmente COVID-free.
Il Sindaco Diana può quindi avviare la fase delle riaperture che seguiranno il calendario nazionale e regionale.

AGGIORNAMENTO DEL 7 MAGGIO - a Stintino graduale apertura degli spazi pubblici

A partire dal 4 maggio, con una serie di provvedimenti il Sindaco di Stintino ha graduamente aperto al pubblico gli spazi comunali: dal 4 maggio è consentito l'accesso all'area cimiteriale, il 6 maggio sono stati aperti al pubblico parchi giochi e aree comunali, mentre il 7 maggio è ripartito il mercato all'aperto per la vendita dei prodotti alimentari.
La fruizione delle aree è soggetta a ingressi contingentati, con dispositivi di protezione, e a limitazioni per garantire le distanze sicurezza.

AGGIORNAMENTO DEL 4 MAGGIO - La fase 2 in Regione Sardegna

A partire dal 4 maggio la Regione Sardegna avvia la "fase 2". Ecco alcune disposizioni.

- al momento gli spostamenti all'interno della Regione sono soggetti alle stesse limitazioni previste per l'intero territorio nazionale
- l'arrivo in Sardegna deve essere essere autorizzato dalla Regione. Le persone che arrivano devono rispettare l'isolamento fiduciario di 14 giorni
- è consentito svolgere attività motoria all'aperto e e sono consentite le attività sportive individuali, nel rispetto delle distanze di sicurezza
- è consentita la vendita di cibo e bevande da asporto su ordinazione. Per la ristorazione è possibile la vendita al domicilio
- è possibile l'apertura di diverse attività commerciali, come giocattoli e calzature per bambini, materiale edile, meccanica, nautica e anche dei servizi di consulenza ma previo appuntamento
- gli opertori degli stabilimenti balneari possono accedere alle spiagge per gli interventi di manutenzione e pulizia. Anche la manuntezione delle imbarcazioni è consentita su tutto il territorio regionale.